Archive for the ‘bambini e adolescenti’ Category

Una sorpresa di Padì in occasione della black week

giovedì, 28 Novembre, 2019

Siamo molto felici di annunciarvi che è disponibile anche in Italia la nuova edizione di “Padì e l’avvenutura della vita”, il libro interattivo ed educativo di Amanda Castello che è finalmente in vendita anche su Amazon.it 

Ci teniamo a dirvelo oggi perchè contestualmente è in corso una super promozione in occasione del Black Friday e della Black Week. Potete così avere il libro con lo sconto del 20% , cioè a 20 euro anziché 25. Potete approfittarne anche per i regali di Natale! 

Copia di il Black Friday sta arrivando

Vi presentiamo Padì e l’avventura della vita

 

Mi chiamo Padì. Abito in campagna, in un castello buffo, insieme a tanti amici: il cane Maat, l’uccellino Miro, l’albero parlante Artù, il pompiere Casimiro, il veterinario Aldo, il bruco pauroso e la bella farfalla. Con loro vivo un sacco di avventure. Te le voglio raccontare. Sono le storie del ciclo della vita.

Come in tutti i viaggi avventurosi, ci sono dei momenti felici e altri più difficili. Io, Padì, sono qui per condividerli con te. Quando siamo tristi, a volte non ne parliamo con i grandi, perché capita che siano tristi anche loro, oppure perché sono molto impegnati. Si sa, gli adulti non hanno molto tempo. Vanno sempre di fretta! Io, invece, ho tutto il tempo!Insieme possiamo dirci tutto, le cose belle e le cose brutte. Raccontarci le nostre avventure, confidarci i segreti, chiedere un consiglio o un aiuto. Poter parlare apertamente fa un sacco di bene! Allora vieni con me, l’avventura della vita ci aspetta!

20191116_171706

Quante volte vi siete sentiti in difficoltà nel rispondere alle domande dei più piccoli sul ciclo della vita, in particolare sulla perdita di un animale o di una persona cara? Con Padì è più semplice.

Leggete insieme delle storie, proponete delle attività e collegate i consigli di Padì alle vostre esperienze e a quelle del bambino, anche le più delicate o dolorose. Potete affrontare queste tematiche in modo naturale grazie alle storie di Padì che sono arricchite di disegni e fotografie per combinare fantasia e realtà.

Due rubriche, Tocca a te e I consigli di Padì vi permettono di coinvolgere attivamente il giovane lettore, ampliare le sue conoscenze, risvegliare la sua curiosità e migliorare la fiducia in se stesso.

L’autrice ha scelto un approccio laico perché le storie di Padì possano essere utile a tutte le famiglie. L’opuscolo per i grandi, alla fine dell’opera, vi aiuta ad accompagnarlo nella lettura offrendovi spunti per il dialogo.

PADÌ, IL LIBRO INTERATTIVO
CHE RENDE IL GIOVANE LETTORE PROTAGONISTA
DELL’AVVENTURA DELLA VITA!

Come e perché è nato il libro di Padì

La difficoltà di aprire un dialogo con i bambini e gli adolescenti sulla fine della vita e sulle emozioni legate al lutto accomuna molti adulti, sia che ricoprano un ruolo genitoriale, scolastico, sanitario o educativo. Il confronto con la realtà della perdita non è solo fonte di dolore, ma crea un particolare disagio nel momento in cui ci si trova a doverlo giustificare agli occhi di un giovane che chiede risposte chiare e veritiere.

La lunga esperienza maturata nel campo delle cure palliative e dell’elaborazione del lutto, anche per bambini e adolescenti, ha portato la dr.ssa Amanda Castello a rilevare l’immenso bisogno di uno strumento il più completo possibile per aiutare i bambini e i ragazzi a comprendere meglio emozioni difficili da gestire come la perdita, la malattia e la morte. Così è nato il libro per l’infanzia e per i giovani: Padì e l’avventura della vita.

 Il libro costituisce uno strumento interattivo per aiutare i bambini a capire e ad affrontare tutte le fasi del ciclo della vita – della quale anche le perdite fanno parte – e, con l’aiuto di Padì e dei suoi amici, trasformarle in un’occasione di crescita.

Nel 2012, con la prima edizione, il valore dell’opera le ha fatto meritare diversi riconoscimenti, a livello italiano ed europeo, tra i quali il patrocinio della Federazione Cure Palliative che ha “particolarmente a cuore l’accompagnamento dei bambini che si trovano a vivere un’esperienza di malattia di una persona cara, di perdita e di lutto”.

” (…) La natura e gli animali regalano a Padì gli strumenti per capire il ciclo della vita che, alla fine, non nega la morte. Padì si fa voler bene perché è allegra, sensibile e interessata a tutto. Ogni bambino si può riconoscere in lei e vivere le avventure con i suoi occhi, così come ogni adulto può trovare argomenti per intraprendere percorsi coinvolgenti da compiere insieme ai bambini. Un libro per grandi e piccini, un libro da leggere, da studiare,da usare, da vivere. (…)”

Luca Moroni – Già Presidente della Federazione Cure Palliative FCP

L’attenzione all’ambiente e agli animali è un altro aspetto fortemente presente. Attraverso le sue avventure, Padì ci insegna che gli animali e la natura sono realtà da osservare, conoscere e rispettare. Per questo il libro è “Consigliato dalla LIPU, Lega Italiana Protezione Uccelli, dall’ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali e dall’A.N.M.V.I. Associazione Nazionale Medici e Veterinari Italiani.

Il libro ha un ulteriore intento benefico: il ricavato è interamente devoluto all’Associazione Paulo Parra per la Ricerca sulla Terminalità A.R.T. onlus al fine di sostenere i progetti dell’Associazione destinati ai più giovani. L’Associazione A.R.T. patrocina l’opera e ne supporta la diffusione.

 

La nuova Bambola di Padì

Insieme alla nuova edizione del libro, è nata anche una nuovissima e bellissima Bambola di Padì realizzata da Colorciclamino.

bambola colorciclamino

Colorciclamino, alias Laura Lertua, è una splendida artista che crea bambole e pupazzi, interamente a mano, in modo completamente artigianale. Se visitate la sua pagina facebook o il suo profilo Instagram potrete vedere le sue realizzazioni che vi stupiranno!

 

laura lertua con Padì

Ad esempio, se le mandate la foto del vostro cane o del vostro gatto, creerà per voi la versione pupazzo talmente simile all’originale da confondervi!

 

Se volete acquistare il libro approfittate della promozione per il Black Friday su Amazon: potete averlo a 20 euro invece di 25 se acquistate entro la mezzanotte di lunedì 2 dicembre.

 

Ve ne parla direttamente Padì in questi video 😉

 

A Parigi con Amanda e Padì

martedì, 14 Maggio, 2019

Dopo la presentazione della versione italiana a FICO Eataly World in occasione di Diritti a Colorisiamo felici di condividere questo nuovo importante avvenimento che vede protagoniste Amanda Castello, la nostra Fondatrice, e il libro Padi e l’avventura della vita.

 

2019 05 05 Amanda Castello Bologna 021_00009

Salon Infirmier 2019: ci saremo, Padi ed io!

 

Sì, avete capito bene! Tra i protagonisti del Salone Infirmier  di quest’anno a Parigi Amanda Castello, la nostra Fondatrice, che parlerà della versione francese del suo libro in un intervento dal titolo

“Padi et l’aventure de la vie comme outil pédagogique pour les soignants afin de les aider dans leur relation aux enfants, qu’ils soient leurs jeunes patients ou des enfants impliqués directement dans la maladie d’un proche.”

Ovvero

“Padi e l’avventura della vita come strumento pedagogico per i curanti al fine di aiutarli nel loro rapporto con i bambini, siano essi i loro giovani pazienti o fanciulli implicati nella malattia di un loro caro.”

 

Prima Slide Padi Salon Infirmier

 

Salon Infirmier edizione 2019

Il Salone rappresenta il maggior evento francese del settore: “3 giorni di formazione, di incontri, di conferenze scientifiche e di atelier pratici. Il Salone Infermieri è un’occasione di incontro unica con il mondo della salute del pubblico e del privato, dell’università, le strutture istituzionali, le associazioni, e le innovazioni in materia di salute.”

L’edizione 2019 riporta il titolo “Il punto d’incontro per tutti gli attori nel percorso assistenziale” e si svolgerà presso l’Expo di Parigi, a Porte de Versailles, nel Padiglione 7-3
Denso e stimolante il programma:
# 8 conferenze
# 20 workshop
20 tavole rotonde
# 6 animazioni
# 2 villaggi tematici
# 1 libreria

 

È possibile scaricare la guida completa dal sito ufficiale del Salone 

 

IMG-20190513-WA0007

IMG-20190513-WA0006

IMG-20190513-WA0005

 

Vi terremo aggiornati sul Salone qui e sui social.

 

Seguiteci con l’hastag # SI2019

43 nazioni 4.500 disegni 4.932 bambini e ragazzi coinvolti: questi i numeri della XV Edizione di Diritti a Colori 

lunedì, 13 Maggio, 2019

IMG-20190502-WA0095Si è da poco conclusa la XV Edizione dell’Esposizione Internazionale di Arti Figurative Diritti a Colori. L’A.R.T. c’era e vi vogliamo raccontare qui, attraverso parole, immagini e video tutti gli splendidi colori di questa meravigliosa manifestazione!

Il Concorso è parte del più ampio Network Diritti a Colori, ideato da Fondazione Malagutti onlus al fine di promuovere i Diritti dell’Infanzia. Lo scopo è di tutelare i bambini, contro ogni forma di violenza o sopraffazione, coinvolgendo persone, organizzazioni e Istituzioni. 

Gli obiettivi: sostenere la famiglia, promuovere cultura, favorire l’espressione e la creatività, l’arte e la bellezza, così da garantire la crescita armonica dei bambini.

Organizzato dalla Fondazione Malagutti onlus di Mantova, il Concorso è rivolto ai bambini dai 3 ai 18 anni e mira a difendere e a valorizzare i Diritti di ogni fanciullo in tutto il Mondo.

 

 

 

 

I dati sulla partecipazione sono impressionanti: hanno aderito attivamente 43 nazioni, sono arrivati 4.500 disegni da bambini e ragazzi tra i 3 e i 18 anni per un totale di 4932 giovani coinvolti nel Concorso!

Presso FICO EATALY WORD, il parco del cibo più grande del mondo, durante le giornate del Festival sono state esposte 1800 opere provenienti da tutto il mondo.

 

L’A.R.T. ha sostenuto il progetto ed è partner di Diritti a Colori. In particolare, grazie all’impegno della dr.ssa Amanda Castello, è stata portata avanti una fruttuosa collaborazione con tante realtà educative, oltre che italiane, francesi e africane che hanno aderito al Concorso.

 

Sulle pagine FaceBook Twitter di Diritti a Colori e su quelle dell’A.R.T. trovate numerosi post in merito che potete  vedere e diffondere. Basta cercare l’hashtag #DirittiaColori #Fico

Nei prossimi post vi racconteremo un po’ delle interessanti conferenze alle quali abbiamo preso parte e di tante altre cose belle che abbiamo avuto il piacere di ascoltare e vedere in questi giorni di Diritti a Colori!!!

Diritti a Colori per:

  • Difendere e valorizzare i Diritti di ogni fanciullo promuovendo la libertà d’espressione artistica a sostegno dello sviluppo intellettivo e della personalità.
  • Sollecitare la stretta connessione tra i Diritti: rispetto, espressione, libertà e quelli indispensabili come il Diritto al cibo, alla famiglia, all’istruzione e alla salute.
  • Sensibilizzare le persone nei confronti delle problematiche sociali relative ai minori che subiscono sfruttamenti, abusi sessuali, violenze e sopraffazioni.
  • Coinvolgere la famiglia, le Istituzioni ed i giovani verso il sostegno dei Diritti umani. Promuovere momenti di ascolto e confronto affinché la dignità ed il rispetto siano salvaguardati.
  • Sviluppare nuovi riferimenti per il mondo dell’infanzia mantenendo alto l’interesse sui Diritti dei bambini.
  • Promuovere lo studio e la valorizzazione del disegno infantile.

Tutte le info e il regolamento qui:

http://www.dirittiacolori.it/it/xv_esposizione

Come spiegare la morte ai bambini? Ce ne parla il dottor Jean-Jacques Charbonier

domenica, 6 Maggio, 2018

In tanti l’aspettavano ed ora è finalmente uscita tradotta in italiano. Siamo lieti di pubblicare qui l’intervista realizzata dalla dott.ssa Amanda Castello, Fondatrice della nostra Associazione, al dott. Jean-Jacques Charbonier.

 

 

Punto focale del colloquio tra i due esperti, il libro firmato dal noto medico anestesista francese La morte spiegata ai bambini e anche agli adulti il primo dei suoi numerosi libri (sono 14 quelli pubblicati fino ad oggi in francese!), ad essere tradotto in italiano, pubblicato dalla casa editrice Tecniche Nuove.

 

La copertina del libro La morte spiegata ai bambini e anche agli adulti

 

L’opera affronta un tema molto caro all’A.R.T. La nostra Associazione infatti è stata tra le prime attive nell’ambito delle cure palliative in Italia ad occuparsi del rapporto tra i più giovani e la fine della vita; ricordiamo che nel 2002 durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative SICP svoltosi a Milano, il poster A.R.T sul Percorso Padì – Parole Discrete, ideato dalla dr.ssa Amanda Castello, che affrontava questo tema con gli alunni delle scuole superiori, è stato scelto come miglior proposta del Congresso e premiato dal Prof. Vittorio Ventafridda, “padre” delle cure palliative in Italia.

Amanda Castello SICP

La dr.ssa Castello relatrice sul tema il lutto e il bambino durante il Congresso SICP a Firenze

 

Da allora il percorso Padì – A.R.T. ne ha fatta di strada, fino a dar vita ad un libro educativo interattivo scritto dalla dr.ssa Amanda Castello, dal titolo “Padì e l’avventura della vita”. Il libro, pubblicato in italiano e in francese, è ad oggi in ristampa.
Nell’intervista il dott. Jean-Jacques Charbonier riflette sull’importanza dell’affrontare l’argomento con i bambini oltre a parlare delle sue ricerche in merito alle esperienze di morte provvisoria. Il video è stato realizzato in occasione del Convegno La coscienza intuitiva extraneuronale organizzato dall’A.R.T. insieme a SpazioTesla presso il Castello di Zena, in provincia di Piacenza, lo scorso giugno.

 

dottor-Charbonier-e-Amanda-Castello

Il dr. Charbonier tradotto dalla dr.ssa Castello durante il Convegno

 

L’evento ha visto la  partecipazione tra i relatori di medici, ricercatori, esperti a vario titolo e giornalisti. Una grande occasione per presentare al pubblico italiano le ricerche del dott. Charbonier sul tema della coscienza extraneuronale. Anche un medico italiano, il dott. Davide Vaccarin, ha tenuto una relazione sul tema delle esperienze di morte provvisoria; il dottor Vaccarin è stato il primo in Italia ad affrontate questo argomento in una tesi di laurea in medicina e chirurgia.

 

 il dott. Davide Vaccarin durante il Convegno

il dott. Davide Vaccarin durante il Convegno

 

L’A.R.T., rappresentata in questo filone di ricerca dalla dr.ssa Castello, porta avanti con Spazio Tesla, che da anni organizza a Piacenza un importante congresso internazionale sul tema delle NDE, nuovi progetti di collaborazione con la Francia e con il Dr. Charbonier in particolare.

 

Jean-Jeaques-Charbonier-Italia

Il dr. Charbonier relatore al Convegno presso il Castello di Zena

Seguiteci perché vi presenteremo a breve
il prossimo evento nato da questa collaborazione.

Un evento unico, al quale tutti voi avrete modo di prender parte
senza dovervi spostare da casa vostra 😉

 

Links utili:

Sito del dr. Charbonier

Sito della dr.ssa Castello

Sito di Spazio Tesla

Articolo del nostro blog in cui si parla del Convegno

 

 

Padì sostiene Camminata Italiana e arriva all’Ospedale Meyer di Firenze

lunedì, 9 Aprile, 2018

camminata italiana al Meyer

 

Del progetto Camminata Italiana – Benessere, Africa, Diritti abbiamo parlato nell’articolo precedente, raccontandovi la genesi di questa avventura e il perché l’A.R.T. sia onorata di prendervi parte in qualità di partner. Il progetto prevede ad ogni tappa incontri con la popolazione, le istituzioni, gli enti e le associazioni, oltre che i professionisti che lavorano nel settore salute, prevenzione, cura, educazione Giovanni Malagutti e lo staff che lo segue, di cui ho fatto parte per i due primi giorni della Camminata, è stato ricevuto dai medici responsabili del reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

Abbiamo incontrato la Prof.ssa Luisa Galli, responsabile del reparto (nella foto, al centro), e le dr.sse Leila Bianchi (nella foto, al destra) e Carlotta Montagnani (nella foto, al sinistra), medici pediatri dello staff.

 

dr.ssa Meyer

In quell’occasione, a nome dell’Associazione A.R.T. onlus di cui sono Fondatrice, ho offerto al reparto una copia del libro “A spasso con Padì lungo il ciclo della vita” insieme alla versione in lingua francese “Padi et l’aventure de la vie”. Quest’ultima è stata particolarmente ben accolta perché il Reparto annovera tra i piccoli pazienti molti bambini che provengono da paesi francofoni come l’Africa e il Maghreb.

Amanda Castello Meyer Firenze

Il Meyer è un ospedale pediatrico di alta specializzazione e centro di riferimento nazionale per l’elevata complessità pediatrica. Dispone di 247 posti letto multi-specialistici ed è dotato di tutte le specialità mediche e chirurgiche di area pediatrica.

Le moderne tecnologie si associano all’attività di ricerca e alle nuove terapie per il raggiungimento di alti livelli assistenziali in un contesto di umanizzazione e di servizi di accoglienza per le famiglie e i piccoli pazienti.



La struttura è collocata ai piedi delle colline fiorentine e distribuita su 32.671 metri quadrati con 5 mila metri quadrati di giardini sulle terrazze e sul tetto, ed e’ attorniata da un parco di 72 mila metri quadrati. Lavorano al Meyer circa 1.000 persone.

La struttura di Malattie infettive si occupa dell’assistenza e della consulenza ai bambini ricoverati, alle famiglie e alle donne in gravidanza. La struttura segue i bambini con infezione da HIV, tubercolosi e altre infezioni croniche attraverso l’assistenza domiciliare e fornendo un supporto psicosociale al paziente e alla sua famiglia.

All’interno della struttura è attivo l’Ambulatorio bambino adottato all’estero e immigrato dedicato alla valutazione clinica e allo screening dei bambini che arrivano in Italia attraverso percorsi di adozione e migrazione.

Potete seguire Camminata Italiana sul sito, dove sarà pubblicato un diario giornaliero firmato dal protagonista, Giovanni Malagutti, e su Facebook.

 

 

Amanda Castello