Questo il punto di partenza dal quale prenderanno le mosse gli eventi del Festival del Saper Vivere FINO alla FINE. Evento prestigioso, di rilievo sia a livello nazionale che internazionale, occasione di rilfessione e scambio unica, in particolare per coloro che si occupano di cure palliative o hanno affrontato la malattia grave o inguaribile.

Qui il programma completo con tutti i relatori e gli eventi.

Giornata Mondiale dell’Hospice

La manifestazione spicca tra gli eventi italiani organizzati in occasione della Giornata Mondiale dell’Hospice 2019, promossa dalla Worldwide Hospice and Palliative Care Alliance a livello mondiale, per la quale migliaia di persone in oltre 70 paesi si riuniranno in più di 1.000 eventi per far conoscere la filosofia delle Cure Palliative e del Movimento Hospice Internazionale.

 

 

Quando e dove si svolge il Festival

Il Festival del Saper Vivere FINO alla FINE, giunto alla sua settima edizione, dopo Tolentino, Recanati, Senigallia, San Severino Marche e Venezia approda quest’anno a Esanatoglia, tra i borghi più belli d’Italia.

La manifestazione, organizzata da Il GRIFO – Gruppo di Ricerca sulla Foto-Terapia e la BibliHospice si svolgerà nel borgo marchigiano dall’11 al 13 ottobre 2019.

LAST FRAME: l’ultimo fotogramma di una storia

Come detto in apertura, LAST FRAME: l’ultimo fotogramma di una storia è la trama narrativa sulla quale si articolerà l’evento. Ce lo racconta Ayres Marques Pinto, Direttore Artistico del Festival, nella presentazione ufficiale:

“Che foto scatteresti se tu avessi soltanto un fotogramma nel tuo ultimo rullino, o lo spazio per soltanto uno scatto sulla scheda di memoria della tua macchina fotografica digitale o sul supporto di informazione del tuo smartphone?

Che storia vorresti raccontare con quella immagine?

Potrebbe essere un semplice titolo, un piccolo poema come un haiku, oppure un’affermazione o una domanda, un breve dialogo o aneddoto, come se fosse un kōan.

Questa è la sfida iniziale di “Last Frame Project” – l’ultimo fotogramma di una storia. L’intervento psicosociale di Foto-Terapia, attraverso un esercizio in chiave ludica dell’esperienza di finitudine, diventa così il punto di partenza dei Laboratori di Terapie Espressive Integrate.

Esplorare coraggiosamente i territori del tangibile fino a toccare con mano i confini delle sue possibilità. Riconoscere e valorizzare la dimensione mortale degli esseri viventi non è in contraddizione con la legittima aspirazione umana all’immortalità!

Vivere con consapevolezza ed appagamento la finitudine di tutte le cose non porta necessariamente al sentimento di pessimismo né all’atteggiamento nichilista verso la vita.”

Il Direttore Artistico del Festival Ayres Marques Pinto

 

Puoi partecipare anche tu!

Tutti possono accogliere questa sfida e partecipare con la propria fotografia al “Last Frame Project”. Per farlo è sufficiente inviare il vostro “ultimo fotogramma” via e-mail all’indirizzo: lastframeproject@gmail.com

La Fondatrice dell’A.R.T. al Festival

Anche l’A.R.T. partecipa al Festival rappresentata dalla nostra Fondatrice, la dr.ssa Amanda Castello, che sarà, anche per l’edizione 2019, tra le relatrici dell’evento.

Durante l’edizione dello scorso anno del Festival, la dr.ssa Castello è stata insignita del prestigioso premio “Movimento Hospice” tributatole per il suo longevo e proficuo impegno nell’ambito dei diritti umani e delle cure palliative. Ne abbiamo parlato qui

Per essere aggiornati sull’evento (programma, relatori, eventi…) vi suggeriamo di seguire la pagina FaceBook del Festival 

 

La dr.ssa Castello a Venezia, con i relatori, durante la cerimonia di consegna ufficale del Pramio all’interno del Festival