Siamo lieti di invitarvi alla

presentazione del libro

Ricordati che devi vivere!
La meravigliosa storia dell’accompagnamento di una donna speciale:
Marilù Barontini
a cura dell’Associazione Paulo Parra per la Ricerca sulla Terminalità – A.R.T. onlus

Giovedì 11 giugno 2009
ore 17.00


Volta del Vescovo
via Moizo, 24 – Piacenza

Ingresso gratuito

Dal libro:

Ogni vita è un percorso ad ostacoli e per oltrepassarli c’è bisogno di persone intorno che abbiano fiducia in noi e ci sostengano. Queste sono le storie che l’A.R.T. vuole raccontare e raccogliere con la collana “I Sentieri della Vita”, per dare speranza a chi vive situazioni simili e ai famigliari delle persone ammalate. Infondo, non siamo soli… la storia di Marilù ne è la prova.

Il libro Ricordati che devi vivere
Ricordati che devi vivere è il primo libro della collana I Sentieri della Vita ideata dall’Associazione Paulo Parra per la Ricerca sulla Terminalità – A.R.T. onlus. La collana nasce con l’obiettivo di raccogliere percorsi di vita di chi affronta la dura prova di una malattia inguaribile.

Il libro Ricordati che devi vivere è la testimonianza della straordinaria storia di Marilù Barontini, membro dell’A.R.T., allo stesso tempo, un “manuale” di accompagnamento e di elaborazione del lutto svolto dall’Associazione.

Ricordati che devi vivere è una storia di vita che rende omaggio ad una donna splendida ricordata con affetto e tenerezza da chi ha avuto la fortuna di incontrarla sulla propria strada. E’ una raccolta di ciò che Marilù scriveva, ma non solo… Un racconto sull’accompagnamento suo e della sua famiglia con scritti e fotografie, basato su una metodologia che prevede la scrittura come terapia. La scrittura è una possibilità, per chi sta morendo, di raccontarsi in profondità, di parlare della malattia dandole concretezza, definendola con le proprie parole, un’occasione per ridare un valore alla vita e lasciare qualcosa di sé, di sincero ed intimo.

Quanto narrato nel libro è stato realmente vissuto dai protagonisti. Marilù, in prima persona, suo marito Pietro, le sue sorelle Anna ed Amalia, alcuni altri membri della famiglia e i numerosi amici che l’hanno incontrata durante la sua battaglia per la vita: terapeuti, medici, infermieri, sacerdoti, studenti… e, naturalmente, i volontari dell’A.R.T.

Come nasce il libro
Dopo la morte di Marilù, alcuni membri dell’ A.R.T. hanno lavorato con i suoi famigliari ed amici per più di due anni, raccogliendo materiale, impressioni, testimonianze, ricordi al fine di costruire insieme a loro il libro. Per le persone coinvolte dall’équipe A.R.T. il libro è divenuto uno strumento che aiuta a ricordare e a dare un senso alla perdita; una tappa importante nel processo di elaborazione del lutto.

Un grande impegno è stato impiegato nella redazione, ricerca iconografica e coordinamento editoriale dall’équipe A.R.T. guidata dalla dr.ssa Amanda Castello, autrice del file rouge che guida il lettore attraverso la storia, coadiuvata da Chiara Marenghi e Lucia Tagliaferri.

Dopo questi due anni di intenso e appassionato lavoro, è stato pubblicato in auto edizione nel febbraio scorso Ricordati che devi vivere. E’ realizzato in formato 21X21, stampato su carta patinata, composto da 286 pagine a colori e contiene 165 tra fotografie ed immagini.
E’ possibile ordinare una copia del libro contattando l’A.R.T. o direttamente in occasione della presentazione ufficiale.

La presentazione ufficiale

Il libro Ricordati che devi vivere sarà presentato Giovedì 11 giugno 2009 alle ore 17.00 presso la Volta del Vescovo a Piacenza.


Interverranno i membri dell’A.R.T. che si sono occupati della redazione del volume e i famigliari di Marilù Barontini.

Stefania Gennari, artista piacentina della Quarta Parete, leggerà alcuni brani di Ricordati che devi vivere.

Seguirà un piacevole rinfresco.

Vi aspettiamo!